I Siciliani giovani La periferica I cordai Casablanca CTzen Il clandestino Cieli GenerazioneZero Telejato AdEst Mamma! Monitor daSud I Siciliani di G. Fava

Affare parcheggi: Virlinzi a giudizio, Ciancio no


Catania. Il 13 maggio, a quasi due anni dal sequestro da parte della GdF dei due parcheggi sotterranei "Europa" e "Lupo", il Giudice per le indagini preliminari ha rinviato a giudizio oltre che i vecchi indagati (ormai celebri nelle cronache catanesi e nazionali - vedi Report-), anche il Cavaliere del lavoro Ennio Virlinzi, legale rappresentante delle società “Parcheggio Europa Spa” e “Parcheggio Lupo Spa”.


25 maggio 2009, di Giuseppe Scatà




E’ un grande imprenditore catanese, proprietario di ditte di costruzione, centri commerciali, terreni, edifici affittati al Comune ecc. Non era stato toccato dalle indagini che, il 4 settembre 2007, avevano coinvolto il sindaco di Catania Umberto Scapagnini e quattro funzionari pubblici ed esperti esterni per abuso d’ufficio aggravato e continuato.

Di questa assenza era stata subito sottolineata l’incongruità su "Casablanca": era come se i reati presuntivamente perpetrati dai funzionari pubblici - sottolineava Piero Cimaglia in un’inchiesta dell’ottobre 2007 - fossero stati commessi per filantropia e non per favorire i beneficiari concreti del presunto abuso d’ufficio, due grossi imprenditori come Ennio Virlinzi e Mario Ciancio.

Dell’inchiesta, comunque, i catanesi poterono allora venire a conoscenza solo tramite il Corriere della Sera. Repubblica "bucò" la notizia e La Sicilia la dette solo dopo: pochi se ne stupirono, essendo i due giornali di proprietà o in affari con Ciancio.

Anche ora, la notizia del rinvio a giudizio di Virlinzi non è stata ripresa da Repubblica. Su La Sicilia viene confinata alle notizie locali, non senza una lettera autogiustificatoria del cavaliere Virlinzi, il quale risponde all’accusa (per la costruzione, in uno dei tre piani del parcheggio previsto, di negozi per 1.500 mq non previsti nel progetto inizialmente approvato) dicendo: “E’ un processo incredibile”, alla Berlusconi. Nessuna giustificazione invece dal secondo grande proprietario - Ciancio - del parcheggio in questione, visto che l’inchiesta non ha finora deciso di occuparsi della Cisa SpA che, tramite la Europa Spa e la Parcheggio Lupo Spa è materialmente al centro del contestato affare.


Digg Del.icio.us Facebook Google Technorati Live MySpace Wikio


Commenta l'articolo


Ci sono 2 contributi al forum.

Affare parcheggi: Virlinzi a giudizio, Ciancio no


4 ottobre 2009, di : Johnny Stecchino


chissà come mai!!!



Affare parcheggi: Virlinzi a giudizio, Ciancio no


9 settembre 2010, di : hotel


Evidenzio che anche se il comune e il quotidiano la sicilia inneggiano al dissequestro di piazza europa secondo me il processo non sembra potersi concludere col dissequestro perchè le irregolarita sono macroscopiche, almeno da un punto di vista amministratito (anche a prescindere dal processo penale le gare per i parcheggi andranno annullate, anche se il comune inneggia al dissequestro). Inoltre il gruppo virlinzi è ricorso a dei mutui, insieme ad altre imprese per realizzare le opere (europa etc.) e non si tratta certo un multimilionario che costruisce coi suoi soldi, come credono molti catanesi che leggono la sicilia ). Quello che voglio dire è CHE NON CI SI DEVE TOGLIERE IL CAPPELLO DAVANTI A QUESTO GENERE DI PERSONE CHE SI FANNO PUBBLICTA ARTEFATTA SUL QUOTIDIANO "LA SICILIA." Dubito inoltre che il gruppo virlinzi possa superare le difficolta in cui si trova per via della piazza europa etc. i vecchi cavalieri catanesi fallirono per molto meno! non condivido l’aggettivo “potente” per definire i virlinzi (che sono una famiglia molto vasta e non è certo solo una persona proprietaria di tutto). Semmai direi “furbi”, ma neanche poi cosi tanto vista la loro situazione processuale. Sottolineo che il gruppo imprenditoriale virlinzi non è vasto come vuole lasciare intendere il quotidiano la sicilia e i giornali che da questo ripetono le notizia, PUBBLICANDO FOTO DI VIRLINZI CON BERLUSCONI DOVREBBERO FARE RIDERE, MA PURTROPPO LA GENTE CREDE NEL PARAGONE! i virlinzi non guadagnano centinaia di milioni di euro ,nè decine di milioni di euro come scrive la sicilia. invero quando si vende una automobile il margine di quadagno è molto basso 100 euro per vettura, circa e lo stesso vale per le loro altre imprese tipo ponteggi etc. Vi pare che il figlio fdi virlinzi andava a farsi dare l’incarico di consulente esteno alla regione per 4.000 euro netti al mese se fosse stato vero che guadagnano milioni? inoltre il centro ulisse di virlinzi pare sia abusivo e che sia andato male (impiegati assunti a progetto e poi licenziati etc.) Le notizie che escono su alcuni giornali di patrimonio di centinaia di milioni di euro dei virlinzi non sono attendibili: si dicevano le stesse cose 10 anni fa sui patrimoni dei vecchi cavalieri catanesi ma le perizie hanno dimostrato il contrario! non togliamoci il cappello davanti a queste persone perchè non guadagnano centinaia di milioni e non si sono accaparrati l’appalto di piazza europa perche sono potenti ma attraverso irregolarità (ascoltate le registrazioni del processo di piazza europa sul sito di radio radicale e capirete come hanno fatto!)



La nostra rete/Lavori in corso



"Ringraziamenti" al Sindaco da Librino

Grazie , per il buio che ci regali da Viale Castagnola a Viale Bummacaro, da Viale Nitta a Viale Moncada e grazie soprattutto per l'asse attrezzato nato da appena da un anno e mai illuminato interamente Grazie per le aiuole curate a verde e grazie per la sistemazione del piazzale antistante (...)


Il nostro Scidà

Aiutò i ragazzi poveri. Difese la Città. Sembra che stia dormendo, e che sorrida. Ha un lieve sorriso ironico, da ragazzo intelligente. L'aria, dalla finestra, gli passa leggermente fra i capelli. Ne muove a volte alcuni, arruffati e bianchi. Ed egli dorme. Dorme, nel buio della notte, la sua (...)


Ciao, Giambattista Scidà!

Un uomo d'altri tempi. Giambattista Scidà lo è stato. Sicuramente per il suo rigore morale e per la sua intransigenza verso le ingiustizie e le acquiescenze. Ma allo stesso modo - in questo tempo - ha saputo lottare per la giustizia come pochi altri. L'ex presidente del Tribunale per i minorenni (...)


Incontro a Librino su tutela del territorio e inquinamento ambientale

L'importanza della tutela del nostro territorio, per lasciare ai nostri figli non devastazione ma un ambiente vivibile e sostenibile; la prevenzione delle malattie conseguenza dell'inquinamento, per la tutela del cittadino e come risparmio di una spesa sanitaia sempre più alta dovuta al sorgere (...)



Elezioni comunali, il Pd si spacca a Motta Festa: «Il simbolo possono tenerselo»

Due candidati molto diversi tra loro uniti da una bagarre che si sta consumando in questi giorni all'interno del Partito democratico. Il circolo mottese ha indicato come candidato sindaco da sostenere Danilo Festa (consigliere comunale uscente, ex segretario della sezione) e non Daniele Capuana (...)


Controlli alimentari, 50mila euro di multe Sanzioni per La Siciliana e i bar del centro

Nuovo blitz della task force voluta dal questore Salvatore Longo. Nell'ultima operazione sono stati controllati diversi ristoranti, bar, chioschi e paninari di Catania e provincia. Tra cui molti nomi noti, come Prestipino. Le sanzioni, a vario titolo, sono state erogate per motivi igienici, (...)


Bellini, la procura chiede il rinvio a giudizio Accusati di truffa 80 dipendenti assenteisti

Un'indagine che va indietro fino al 2007: quattro anni, fino al 2011, in cui diversi dipendenti e stagionali del teatro massimo cittadino avrebbero barato sugli straordinari e fatto un uso disinvolto dei badge che segnano l'ingresso e l'uscita dal lavoro. Adesso gli uffici giudiziari etnei (...)


S. Giovanni Galermo, tour tra le incompiute Catalano: «Qui due assi viari mai finiti»

Dovrebbero collegare Catania con San Pietro Clarenza, Camporotondo e Mascalucia, decongestionando il quartiere a nord della città. Ma dal 2010 i lavori per il completamento di via Orsa minore e dell'asse cosiddetto nord-ovest sono fermi. «Mancavano i fondi per gli ultimi espropri», spiega il (...)



Ciao Pippo, qui si continua

di Giovanni Caruso


Piano regolatore torna, ci manchi!

Aspettando di diventare come la Svizzera, ecco un esempio di area verde a Catania di Ivana Sciacca, foto Darkye


Procedure di affidamento dei beni confiscati alle mafie

Incontro presso il centro GAPA via Cordai, 47 (San Cristoforo, Catania) venerdì 29 novembre 2013 dalle ore16.30


Intervento del Gapa alla presenza della presidente Laura Boldrini

L'intervento che segue è quello che il Gapa ha esposto durante l'assemblea del 19 ottobre nella scuola "DUSMET DORIA", alla presenza della presidente Laura Boldrini.



I dragoni atomici di Fukushima. Storie di bombe e di energia nucleare.

Traduzione italiana del manga di Yuka Nishioka promossa dalle associazioni "Altrinformazione" e "Semi sotto la neve" come iniziativa di sensibilizzazione sui temi del rischio nucleare.


Il Papa, i Corvi e il giudizio universale


I giardinieri di Santa Rosalia

Tratto dal numero 9 della rivista Mamma! (Primavera Italiana)


Bianifesti: ai poster l'ardua sentenza

Tiratura limitata di 100 esemplari, ordinabili dal 6 al 15 dicembre. Poi basta.


Che smania di vivere ho